Vignaioli di Montagna a Milano dal 13 al 14 marzo

Sono 50 i vignaioli del Trentino e dell’Alto Adige che riempiranno le sale di BASE Milano e Cariplo Factory per Vignaioli di Montagna, la manifestazione in programma il 13 e il 14 marzo 2022. Insieme a loro le specialità gastronomiche di qualità tipiche di Trentino e Südtirol, una settimana di eventi che anticipano la mostra dei Vignaioli, le masterclass dedicate ai vini di montagna e una speciale proiezione del Trento Film Festival.
Un racconto a più voci, tra sapori e immagini, dei territori di montagna, realizzato grazie al supporto delle Camere di Commercio di Trento e Bolzano, che mette al centro la terra e il lavoro di chi la coltiva e di chi se ne prende cura nel solco della sostenibilità e della qualità. Un modo per trasferire le sfumature dei territori di altura dove ancora oggi molti scelgono di mettere radici, coltivando viti, producendo vini e rispettando la cultura della montagna.

Domenica 13 marzoa partire dalle ore 11 e fino alle ore 20, il primo piano di BASE Milano apre al pubblico con la Mostra dei Vignaioli: 50 banchi di assaggio, oltre 100 vini in degustazione e il racconto dei produttori trentini e altoatesini. Un sentiero che si snoda lungo valli alpine, attraverso vini artigianali, di qualità, territoriali e sostenibili. Ad accompagnare il percorso i formaggi d’alpeggio trentini, lo speck artigianale sudtirolese, e il pane tipico di questi territori.
A seguire, alle ore 20.30, una speciale proiezione a cura del Trento Film Festival, che riporta sul grande schermo uno dei più grandi classici del cinema di montagna, alpinismo e esplorazione: Everest – Sea to Summit (Australia, 1992, 61′), il film che vede protagonista Tim Macartney-Snape, il primo alpinista a tracciare una nuova via sull’Everest senza ossigeno. In questo film, Genziana d’oro al Trento Film Festival nel 1993, il regista Michael Dillon ci racconta un’impresa apparentemente impossibile: raggiungere la cima dell’Everest percorrendo a piedi, passo dopo passo, tutti gli 8848 metri che la separano dal mare, dalla Baia del Bengala fino alla vetta. E’ dunque il racconto di oltre 800 chilometri, percorsi insieme alla moglie Ann Ward, attraverso il fascino delle strade indiane, il caos e l’inquinamento di Calcutta, il Gange, la frontiera con il Nepal, i contrafforti himalaiani, il ghiacciaio del Khumbu. A Micheal Dillon, regista capace di raccontare con estrema profondità questa vicenda, l’International Alliance for Mountain Film ha deciso di assegnare quest’anno il proprio Gran Premio, come riconoscimento per una vita spesa nel mondo del cinema di montagna.


Seguono nella giornata di lunedì 14 marzo 2022 tre masterclassdedicate alla viti-enologia delle Terre Alte che percorrono e raccontano i colori dei vini di montagna, in un percorso studiato per valorizzare la varietà di territori e i vini di altura.
Nelle sale di Cariplo Factory, alle ore 11 Massimo Zanichelli conduce la degustazione I Bianchi di Montagna, alle 14 sarà la volta di Sara Missaglia e de I Rosa di Montagna, per chiudere alle 16.30 con Fabio Giavedoni e I Rossi di Montagna, in loro compagnia i Vignaioli del Trentino e dell’Alto Adige.

Ad anticipare la Mostra, la proiezioni e le Masterclass Vignaioli di Montagna OFF:un’intera settimana di appuntamenti (dal 4 al 12 marzo), in diversi luoghi di Milano: librerie, enoteche, panifici e cinema che vedranno protagonisti vini e vignaioli delle Terre Alte, e li metteranno in dialogo con le proprie unicità. Succederà così di ascoltare un dialogo tra l’illustratore Guido Scarabottolo e un vignaiolo trentino attorno ad un certo modo di lavorare artigiano; di interrogarsi sull’importanza fondamentale che terreni e territori hanno nella realizzazione di un prodotto agricolo in un confronto tra chi fa pane – Davide Longoni per fare un nome – e chi fa vino; di assaggiare una sequenza di vini e formaggi ai quali serve la pazienza del tempo per diventare ciò che sono e per esprimere la proprie caratteristiche.

Nel cuore di Milano va quindi in scena un racconto – fatto di parole, immagini e vini – che mette al centro la vita di quelle Terre alte che spaziano dalle Dolomiti al Lago di Garda. Una dedica appassionata ai vini artigianali di piccoli produttori del Trentino e dell’Alto Adige, al cinema di montagna e alla ricerca della relazione profondo tra uomo e natura.
Per accedere agli eventi presso BASE Milano e Cariplo Factory, è possibile acquistare i biglietti a partire dal 14 febbraio tramite eventbrite.


Info biglietti:
ingresso singolo Mostra dei Vignaioli: 35 Euro // 30 Euro per soci Slow Food, AIS, ONAV, FISAR, FIS, AIES, ASPI, Assosomellier.
ingresso cumulativo: Mostra dei Vignaioli + proiezione a cura del Trento Film Festival: 40 Euro // 35 Euro per soci Slow Food, AIS, ONAV, FISAR, FIS, AIES, ASPI, Assosomellier.
biglietto singolo proiezione Trento Film Festival: 7 Euro
biglietti Masterclass: degustazione singola 50 euro // due degustazioni 85 euro // tre degustazioni 110 euro.

Vignaioli di Montagna è organizzato da Consorzio Vignaioli del Trentino, Freie Weinbauern Südtirol e Trento Film Festival, in collaborazione con Camera di Commercio di Trento e Camera di Commercio di Bolzano.
Gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-Covid in vigore.

Programma completo su: www.vignaiolidimontagna.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: