GRENACHES DU MONDE 2019

G

Òscano 2017 dell’azienda agraria Carini

Vino autoctono internazionale, quasi un ‘nonsenso’. Eppure la Grenache Si trova in Spagna, la terra d’origine (100 000 ha), in Aragona, in Castiglia, nei paesi Bashi e in Catalogna. In Francia (90 000 ha) (Provenza, Valle del Rodano, Roussillon, Languedoc), in Portogallo, in Italia (Sardegna e Umbria, in cui prende nome anche di Gamay), in Grecia, in Messico, in Sudafrica, in California (Chaparral), in Cile e in Australia a Perth). Cambia nome ma geneticamente è la stessa uva. Il Gamay del Trasimeno è un vitigno strettamente imparentato con il Tai rosso della zona dei Colli Berici, la Granaccia ligure e il Cannonau della Sardegna. Tripletta di medaglie al Grenaches du Monde 2019 per il Consorzio Tutela Vini Trasimeno. Il concorso dedicato ai migliori vini a base Grenache ha assegnato l’oro ai vini C’osa 2017 di Madrevite, premiato per il secondo anno consecutivo, e Òscano 2017 dell’azienda agraria Carini; la cantina Duca della Corgna si è invece aggiudicata la medaglia d’argento con il suo Divina Villa Riserva 2015.
C’osa e Divina Villa Riserva sono due vini monovarietali a base di Gamay del Trasimeno, varietà autoctona in fase di recupero e rilancio nella zona, mentre Òscano è un blend che prevede anche una piccola percentuale di Sangiovese. La percentuale di Grenache dei vini ammessi al concorso deve infatti essere di almeno il 60%.
Attorno al lago umbro ha trovato un territorio e un microclima che gli permettono di esprimersi al meglio, donando vini rossi intensi e fruttati, dominati da sentori di bacche rosse.
Il Consorzio Tutela Vini Trasimeno ha partecipato con 8 vini a questa edizione record del Grenaches du Monde durante la quale sono state consegnate 272 medaglie, di cui 43 all’Italia, dopo che una giuria composta da 80 giudici ha degustato e valutato 869 campioni provenienti da Italia, Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Belgio, Lituania, Slovenia, Grecia, USA, Libano, Giappone e Australia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: